Adesione al fondo perdite occulte

    C.R

    Il “Fondo Perdite Occulte” è uno strumento adottato dal Gestore per tutelare gli Utenti obbligati a sostenere maggiori costi, spesso eccessivi, derivanti da dispersioni difficilmente rilevabili lungo la rete privata posta a valle del misuratore. All’Utente che aderisce, qualora si verifichino casi di perdite occulte, il Gestore addebita il solo prelievo in eccesso a tariffa base; nessun costo è invece previsto per i servizi di fognatura e depurazione. L’adesione è subordinata alla compilazione, alla sottoscrizione e all’invio del “Modulo per adesione / revoca al Fondo Perdite Occulte”. La quota annuale di adesione è di € 10,00 (+ IVA) per ciascun contratto attivo con tipologia d’uso “domestico”, di € 15,00 (+ IVA) per quelli con tipologia d’uso “diversa dal domestico”. La quota è fatturata nella prima bolletta utile emessa dopo la manifestazione di assenso; è fatta salva la possibilità di recedere in ogni momento. Il versamento è su base fissa: pertanto, adesioni o recessi espressi nel corso dell’anno non comportano in nessun caso la quantificazione e il riaccredito di quote infrannuali sulla base del criterio pro – die adottato invece per la fatturazione dei consumi.

    Per maggiori dettagli consultare l’allegato E al Regolamento del Servizio Idrico Integrato.

    Allegati:

    L’istanza può essere presentata con annessi allegati a “Consac gestioni idriche spa – Ufficio Contratti – Via Ottavio Valiante, 30 – 84078 Vallo della Lucania (SA)” oppure presso gli sportelli fisici di Sapri, Sala Consilina e Castellabate nei giorni e agli orari indicati sul sito aziendale. Alternativamente può essere inviata a mezzo posta al medesimo indirizzo di recapito, via fax al n. 097475623 o tramite email all’indirizzo gestionecontratto@consac.it – pec: consacgestioniidriche@arubapec.it.

    Per l’inoltro su casella di posta elettronica ogni documento (modulo istanza ed allegati) deve costituire un file, in formato “pdf” o “jpeg”; per motivi di sicurezza non si accettano invii in “WeTransfer” o con sistemi similari.